Non ho bisogno di averti per sentirti

Quando inizi a muovere quel mare che pareva cosi lontano da farti male
e accetti di navigare nelle ossa rotte dell’animo,
una forza magistrale, un impeto tumultuoso,
esondano e ti annegano il cuore
fino a toglierti il respiro e rimangiarsi la parola sofferenza.
D’un tratto diventa amore,
amore puro
e l’onda avanza, cogliendoti di sorpresa, finché non puoi più trattenere la vita
e ti lasci finalmente travolgere.
E li, come una miriade di particelle che finalmente hanno trovato la strada della liberazione
esci ansimante dall’acqua
e finalmente
respiri!

Dedicato al cuore, che per natura vuole solo pulsare.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento